Strategia d’investimento della CPE

La CPE sceglie gli investimenti in funzione dei suoi impegni

I pagamenti da effettuare in futuro (rendite, liquidazioni in capitale) sono in gran parte noti e calcolabili. Su questa base si definisce la cosiddetta strategia d’investimento, cioè un mix di attivi equilibrato in funzione delle attese di rischio e di reddito.

Il Consiglio di fondazione ha il compito di determinare la strategia d’investimento e assicurarne il rispetto. Come sommo organo è responsabile degli investimenti patrimoniali a medio e lungo termine.

La strategia d’investimento della CPE, basata sui risultati dell’analisi approfondita di Asset & Liability condotta nel maggio 2013, è stata approvata dal Consiglio di fondazione il 26 giugno 2013 ed è entrata in vigore il 1° luglio 2013. Il Consiglio di fondazione ha adeguato la strategia d'investimento con effetto dal 1° gennaio 2015 come anche dal 1° gennaio 2016.

Strategia d’investimento e bande tattiche di oscillazione

  Strategia % Bande tattiche di oscillazione %
Liquidità 2 0 10
Obbligazioni  CHF 11 7 15
Obbligazioni  FX 17 12 22
Ipoteche 7 4 10
Azioni 39 32 46
Immobili 15 10 23
Investimenti alternativi 9 3 14

Dettagli sulla strategia d’investimento

Categorie d'investimento
Strategia %
Bande tattiche di oscillazione in %
Azioni  39  32  46
  di cui azioni Developed
  Markets
 34  28  40
  di cui azioni Emerging
  Markets
 5  3  7
Immobili  15  10  23
 di cui CH  12  9  22
 di cui estero  3 1  5
Investimenti alternativi  9 3 14
  di cui Private Equity  3  1  5
  di cui Hedge Funds  2  0  3
  di cui infrastruttura  2 1 4
  Loans/altri 2 1 6

 

Riserva di fluttuazione necessaria 16.0%

 

Copertura del rischio di cambio

Per limitare le oscillazioni di valore dovute alla variazione dei cambi, i titoli in valuta estera vengono in gran parte coperti contro questo rischio.